Royal Enfield Himalaya 400Cc di libertà

  • Estetica
  • Agilità
  • Motore
  • Confort
  • Prezzo

Arun Gopal, responsabile del settore internazionale della Royal Enfield, scrisse:
«Siamo molto entusiasti di presentare la Himalayan al mercato europeo, Rappresenta il culmine di 60 anni di storia della Royal Enfield nella sua casa spirituale, l’Himalaya. Il modo migliore per scalare queste montagne non è cercare di dominarle ma riuscire a entrare in sintonia con esse. Le grandi moto da fuoristrada non si comportano bene su questo tipo di terreni poiché sono pesanti, molto complesse. La Himalayan è una moto semplice e in grado di andare ovunque, e ridefinirà il concetto di adventure touring a livello globale».

La moto in questione è l’originale Himalayan una piccola Dual Sport che monta un motore 4 tempi, monocilindrico da 411CC chiamato LS410 e che sviluppa 24,5 Cavalli a 6.500 Giri ed una coppia massima a 32Nm tra i 4000 e 4500 giri con 5 rapporti di marcia.
Una particolarità di questo motore è il raffreddamento, aria / olio concepito per gli ambienti estremi, come l’omonima montagna Indiana,
E mentre nel mercato indiano la moto veniva prodotta a carburatori in europa l’alimentazione è a iniettori, Variazione necessaria per rispettare i regolamenti Europei, come L’abs che nell’Himalayan non è disinseribile.
Il Telaio progettato dal Team Inglese della Harris Performance è sostanzialmente una struttura a tralicci che formano una culla spaccata, denominata Half Duplex
Mentre le sospensioni, telescopica nella parte anteriore da 41mm con un escursione da 200mm ed un monoammortizzatore per il posteriore con un escursione da 180mm permettono alla moto di avere un ottima altezza del motore da terra, di circa 22Cm

Ho voluto subito portare questa moto in strade non asfaltate e sono rimasto veramente colpito dalla semplicità di controllo sui terreni imperi. La moto di serie monta pneumatici Pirelli (MT-60) 120/90 17 nel posteriore, mentre all’anteriore monta un 90/90 21”
Il sistema frenante anteriore ha un disco flottante da 300mm a doppio pistoncino mentre la ruota posteriore è frenata da un singolo pistoncino e un disco da 240mm

La sella è comoda ed essendo stretta anche quelli alti un metro e settanta come me non hanno problemi a toccare in terra pur avendo un altezza di 80cm, che per il tipo di moto consente al pilota di sedere relativamente basso rispetto all’altezza complessiva della moto.

Per quanto riguarda gli accessori, escluso il cupolino che è di serie e regolabile in due posizioni, le protezioni laterali del serbatoio diventano supporti per due taniche di benzina, mentre nella parte posteriore è possibile montare il telaietto porta valigie, tutti questi accessori, comprese le valigie in alluminio sono fortiti da Royal Enfield come supplemento alle dotazioni di base

La conclusione di questa prova??
Beh! Da una moto che costa 4.590€ Franco concessionario la ciclistica ed il suo piccolo motore valgono molto di più! Se vogliamo andare a trovare un difetto, lo si ha sulle vibrazioni, perché essendo solo un 400centimetri cubici, lavora a regimi alti! Ma anche qui questa moto si fa perdonare perché la royal stima che con un pieno da 15 Litri si riescono a percorrere ben 400Km

Chinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianJapaneseRussianSpanish

Categorie: